MOSTRE PERSONALI

SOLO EXHIBITIONS

.

.

MOSTRE COLLETTIVE

GROUP EXHIBITIONS

.

.

RACCOLTE PUBBLICHE

PUBLIC COLLECTIONS

.

.

..

Claudio Borghi è nato a Barlassina nel 1954. Si è diplomato al Liceo Artistico e all'Accademia di Brera a Milano. Attualmente è titolare della cattedra di ornato e figura modellata presso il Liceo Artistico di Busto Arsizio e collabora con la Civica Scuola di Arti Visive  di Pavia.

La sua prima esposizione pubblica è del 1978 alla galleria delle Ore di Giovanni Fumagalli e Giuliana Pacini, in concomitanza della Biennale di Scultura del comune di Arese, per l'occasione alla Villa Medici-Burba di RHO, insieme ad altri cinque giovani scultori, nella rappresentativa dell'Accademia di Brera, invitata per quella edizione della mostra.

Da allora ha tenuto regolarmente mostre personali alla Galleria delle Ore ed ha partecipato a rassegne e mostre collettive a carattere nazionale e internazionale, tra cui "Asti scultura" curata da Mario De Micheli,  XXIX^; XXX^; XXXI^ edizione della Biennale d'Arte città di Milano. Alla rassegna "Giovane Arte Contemporanea" di Sartirana gli viene assegnato il premio CARIPLO. Nel 1989 realizza per la Cassa Rurale ed Artigiana, oggi Banca di Credito Cooperativo  la grande scultura per il parco e il Monumento ai caduti di tutte le guerre per il comune di Barlassina. In questa occasione  pubblica un volume monografico che ne illustra l'attività di scultore e di incisore.  Nello stesso anno è eletto membro della commissione artistica del Museo della Permanente a Milano. Nel 1990 è segnalato al premio Fazzini per la scultura. Nel 1994 pubblica per le edizioni della Galleria delle Ore il volume monografico "Claudio Borghi - 25 disegni-" con testo critico di Stefano Crespi. Nel 1998 realizza la Fonte Battesimale per la chiesa di Barlassina.  E' presente in catalogo della II^  Triennale Xilon italiana, Genova 1995, in ARTE CONTEMPORANEA ITALIANA  Pittori e scultori 1996-1998, De Agostini, Novara 1998; nel Repertorio della Xilografia Italiana 1946 – 1999, Pietro Chegai Editore,Firenze, 1999, in “Repertorio incisori italiani”, Gabinetto stampe antiche, Bagnacavallo, Vol. II 1993-1996 e 1998 – 2000. Recentemente, la Pinacoteca di Villa Soranzo di Varallo Pombia ha pubblicato nei “Quaderni di Villa Soranzo” il volumetto “I miei Giardini”, con disegni e pensieri di Claudio Borghi e poesie di Mariolina De Angelis.

Nel 2001 l’editore Mazzotta pubblica una monografia con testo di Flaminio Guardoni. Nel 2004 è invitato alla mostra “Generazione Anni 50” al Museo d’Arte Moderna di Gazoldo degli Ippoliti. E’ presente a MIART 2004, 2006 e 2007 Stand Galleria Spaziotemporaneo, nel 2005 con uno stand personale. Nel 2006, una sua opera  è acquisita dal M. A. C. A. M. di Maglione (http://www.macam.org).

Nel 2007 esce un’intervista, nella Rubrica Rai TG2 “Non solo soldi” a cura di Stefano Sassi. Nel 2010 anno ha tenuto mostre personali presso Palazzo Terragni a Lissone, al Triangolo Nero di Alessandria e una mostra di grandi sculture e monumentali al Castello Visconteo di Pavia.

Recentemente nell’ambito della manifestazione “Le meccaniche delle meraviglie” della provincia di Brescia, allestisce una mostra personale presso la Fondazione Leonesia di Puegnago del garda dal titolo “il giardino segreto” (2013). Nel 2014 realizza la grande scultura/teatro per la piazza del comune di Barlassina.

 

Galleria di riferimento:

Galleria Spaziotemporaneo, Via Solferino 56, Milano

 

 

 

Claudio Borghi was born in Barlassina in 1954: he got his degree in the art lycée and in the Brera Academy in Milan. At present he teaches ornamental design and modelled figure by the Art Lycée in Busto Arsizio and cooperates with the Civic School of Visual Arts of Pavia.

His first exhibition open to the public was held in 1978 at the Galleria delle Ore of Giovanni Fumagalli e Giuliana Pacini, concomitant with the Biennale of the Arese municipality, for the occasion by the Villa Medici-Burba in Rho, together with other three young sculptors, as a representative of the Brera Academy, which was invited to that edition of the exhibition.

He held personal exhibitions at the Galleria delle Ore regularly up to 1996, when the Galleria closed up, and took part in national and international group exhibitions and shows, among which “Asti Scultura” edited by Mario de Micheli,XXIX^;XXX^;XXXI^ editions of the Biennale d’Arte of Milan.

He received the CARIPLO Prize at the “Giovane Arte Contemporanea “ show of Sartirana.

In 1989 he creates the big sculpure for the park of the Cassa Rurale ed Artigiana, now Banca di Credito Cooperativo, and the Monument for the victims of all the wars  for the municipality of Barlassina. In this occasion he publishes a monograph illustrating his activity as a sculptor and engraver. In the same year he is elected as a member of the artistic commission of the Museo della Permanente in Milan. In 1990 he is signalled for the Fazzini Prize. In 1994 he publishes for the Galleria delle Ore the monograph volume “Claudio Borghi”- 25 drawings- with a critic by Stefano Crespi. In 1998 he creates the Font for the church in Barlassina.

He has got his name in the catalogue of the I^ Triennale Xilon Italiana, Genova 1995, in the Repertoriy of Italian’s engraversi, Gabinetto stampe antiche. Bagnacavallo Publischer, Vol.II 1993-1996 e Vol.III 1998-2000; in the Catalogue  ARTE CONTEMPORANEA ITALIANA Painters and Sculptors 1996-1998, De Agostani Publischer, Novara 1998; in Repertory of Italian’s Xylography 1946-1999, Pietro Chegai Publischers, Firenze, 1999. Lately, the Villa Soranzo’s picture-gallery published in “Villa Soranzo’s exercise-book“, the little volume”My gardens”, with drawing ed thoughts of Claudio Borghi end poems of Mariolina De Angelis. He attends  MIART with personal stand in 2005 end, in group stand, in 2004, 2006, 2007. In 2006 the M.A.C.A.M. Museum acquires his great sculture in its colletions (http://www.maglione.org).

.

.

.

backhome